La dieta del riso per dimagrire in 7 giorni: cos’è e come funziona

dieta del riso

Esistono davvero tante tipologie di diete che vengono intraprese da chi vuole perdere peso, oggi come oggi, dalla dieta dissociata, alla dieta a zona passando per quella del’l’uva e tante altre ancora. Alcune hanno avuto molto successo, come la dieta del riso.
Questa dieta si basa su una grande forza di volontà, ed è indicata se si vogliono perdere tanti kg in pochi giorni. Con questa dieta si possono ottenere buoni risultati anche in soli 7 giorni.

La dieta del riso promette di far perdere ben 9 kg in cinque giorni e per questo motivo si è fatta molto sentire in internet e non solo. Premettiamo che ogni tipo di dieta che propone risultati record, le cosiddette ‘diete shock’, quasi sempre si basano su regimi alimentari insostenibili e che comportano delle grosse carenze nutrizionali. Per questo la cosa migliore da fare sarebbe impostare una dieta equilibrata e duratura nel tempo che permetta di mantenere i risultati ottenuti in modo costante e senza danni per l’organismo.

In ogni caso la dieta del riso è pensata per dare dei risultati tangibili fin da subito, rapidi veloci. Questo regime alimentare si basa soprattutto sull’assunzione, come da nome, di riso, un alimento molto noto e diffuso nella nostra dieta quotidiana e di solito amato da tutti.

Il riso è un alimento molto diffuso perché sazia velocemente, senza aver bisogno di grandi quantità, e ha proprietà snellenti e depurative. Questi sono i motivi che portano il 90% della popolazione mondiale a nutrirsi anche di riso. Le proprietà benefiche di questo cibo lo rendono ideale perché permette di dimagrire e anche perché ha delle proprietà disintossicanti, che depurano l’organismo. Il riso integrale è ottimo contro la stipsi e la costipazione, mentre quello bianco è utile contro la diarrea. Essendo privo di glutine può essere mangiato da tutti.
Versatile, comune, salutare, il riso è il protagonista di questo regime alimentare.

Ecco come funziona

Questa dieta si basa sulla quasi totale assunzione di solo riso, con esclusione di quasi tutti gli altri alimenti.
Il riso consiste essenzialmente di carboidrati (330 Kcal per 100 grammi) ed ha un apporto di grassi quasi nullo.
La prima tipologia di dieta del riso è divisa in due fasi: la prima fase è quella della disintossicazione, nel corso della quale si possono mangiare solo riso integrale, frutta, qualche cucchiaio di olio di oliva per condire, e le calorie in toto non possono superare le 800-900 al giorno.

Questa parte della dieta, come intuibile, causa una perdita di peso significativa perché si perdono molti liquidi. Si tratta di una fase che non deve durare più di 2-3 settimane perchè è un regime estremamente restrittivo e può anche causare dei danni alla salute, se lo si prolunga per troppo tempo.

Invece nel corso della seconda fase, si possono assumere fino a 1200 kcal al giorno. Alimenti che si possono mangiare in questa fase sono pesce magro, come merluzzo, cernia, spigola, i calamari; formaggi freschi come asiago e ricotta; proteine, due volte a settimana, introduzione di verdure e di ortaggi.

I condimenti vanno sempre tenuti al minimo; poco sale, meglio spezie, e qualche cucchiaino di olio extravergine di oliva.
Non si bevono bevande gassate, né alcol, e bisogna ricordarsi che la quantità ideale di acqua sono 2 litri al giorno.

La seconda dieta del riso

Esiste anche un altro tipo di dieta del riso, che si struttura in tre fasi ed è ancora più rigida rispetto a quella che abbiamo visto.
Ogni fase è caratterizzata dalla possibilità di mangiare solo un alimento. Ciascuna fase dura tre giorni per un totale di nove giorni.
Anche questo piano di dieta è insostenibile a lungo termine, perché nutrizionalmente squilibrato.
Nel corso della prima fase si mangia solamente riso, integrale possibilmente, senza neppure un condimento (la quantità non importa).
Nella seconda fase si mangia solo pollo, senza condimenti, cucinato al forno e senza pelle, o alla griglia.
La terza ed ultima fase prevede le mele come alimento principale. Vanno bene cotte, crude, in ogni quantità, e si possono accompagnare con acqua, caffè e tè ma senza zucchero.
Questo pianto, alla fine, permette di perdere 9 kg in cinque giorni.

Articoli correlati