Punti neri sul naso: cause e cure naturali per toglierli

punto nero incistato

La bellezza del proprio viso sta a cuore a tutti. Ecco perché quando si vedono comparire dei puntini neri sul naso, si tende a preoccuparsi che ci possa essere qualcosa che non va.
I punti neri sono un problema solamente estetico, non di salute, e sono molto ostinati e difficili da eliminare del tutto.

I punti neri non sono altro che comedoni bianchi, i quali spinti dal sebo che contengono si aprono, si ossidano a contatto con l’esterno e quindi acquistano un colore scuro. Ricchi di impurità, i punti neri possono rimanere come sono per lunghi periodi oppure possono degenerare, diventando “punti neri incistati” ovvero dei veri e propri fenomeni di origine batterica. In genere durante l’adolescenza i punti neri possono tramutarsi in acne, e quindi si guardano con sospetto: ma tendono a resistere anche durante l’età adulta.

Quali sono le cause?

Quali sono le cause della formazione dei tanto odiati punti neri? I punti neri si formano, come abbiamo detto, perché le masse oleose che contengono sebo spingono da sotto i follicoli piliferi dove si formano (comedoni bianchi), e quando si aprono la melanina e l’ossidazione lipidica fa loro ottenere il caratteristico colore scuro.
Quindi il fatto che i punti abbiano un colore scuro non è dovuto allo sporco, ma all’ossidazione del materiale organico a contatto con l’aria.
I punti neri possono crearsi a causa del testosterone che stimola molto l’attività delle ghiandole sebacee, e la cute appare più oleosa, come avviene spesso nel corso dell’adolescenza.
Ma anche altre condizioni, come per esempio l’uso di trucco, di creme molto grasse e oleose, possono favorire la formazione dei punti neri.
Per questo prima di andare a dormire si raccomanda la massima pulizia del viso.
La seborrea, vale a dire una disfunzione delle ghiandole che producono sebo, può causare i punti neri.
Una vita stressata, un’alimentazione sbagliata e ricca di grassi, il fumo sono tutti fattori che possono favorire la pelle grassa e quindi anche la formazione di punti neri.

Come togliere i punti neri sul naso con rimedi naturali

Per eliminare i fastidiosi punti neri si possono evitare i rimedi a base di farmaci e usare invece la fitoterapia e i rimedi naturali.
La fitoterapia offre l’aiuto di prodotti come l’olio Tea Tree, che ha delle ottime proprietà antibatteriche che combattono l’acne ed i punti neri. Bastano poche gocce su una garza imbevuta con acqua calda per frizionare i luoghi più colpiti, il naso e la zona fra gli occhi.

Un ottimo modo per eliminare i punti neri è quello di fare bagni di vapore. Mettete a bollire dell’acqua in un pentolino, inserite anche un paio di cucchiaini di bicarbonato, e a questo punto mettete il viso sopra il pentolino (a debita distanza) e sulla testa un asciugamano a fare da tenda perché il vapore possa aprire i pori e rendere più facile l’eliminazione dei punti neri.
A questo punto potete passare a sgrassare la pelle con un detergente delicato, come quelli a base di zolfo.

Dopo aver depurato la pelle, si può passare alla maschera per l’eliminazione dei punti neri, che contengono agenti equilibranti e purificanti.
Anche fare una maschera d’argilla verde per il viso può aiutare a purificare in profondità la cute, unendo anche una valida azione esfoliante.
Anche le maschere a base di albume di uovo, farina di avena e miele sono molto indicate per combattere contro la pelle grassa.

Potete preparare anche un’ottima maschera con le fragole. Schiacciate due o tre fragole, e mescolate con un paio di cucchiaini di miele e con un cucchiaino di succo di limone. Spalmante la maschera sul viso, e fate agire per un quarto d’ora, quindi sciacquate con delicatezza il volto con acqua calda.

Articoli correlati