Quali sono i sintomi della gravidanza? 

sintomi della gravidanza

Volete sapere se siete in dolce attesa? Quando il corpo di una donna accoglie una nuova vita, esso può iniziare ad inviare qualche ‘sintomo’ della gravidanza. Non tutte le donne riescono ad avvertire i segni che un bimbo è in arrivo, dato che si tratta di un fenomeno molto personale, che varia da donna a donna. Tuttavia, se si è ben attente, in alcuni casi ci si può rendere conto ancora prima del test di gravidanza che una nuova vita sta arrivando. In genere i sintomi della gravidanza sono più o meno quelli che si percepiscono durante il ciclo mestruale. 

Ovviamente nessun sintomo può essere sufficiente a spiegare se si sia o meno incinta: nulla è meglio di un test, per confermalo. Non di meno, si tratta di un’opportunità interessante per imparare ad ascoltare il proprio corpo. 

Vediamo quindi quali sono i più comuni sintomi che una donna percepisce nel corso della gravidanza.  

Il ritardo del ciclo mestruale è, senza dubbio alcuno, il primo sintomo degno di nota che può far sospettare ad una donna che sia incinta. 

Infatti la mancanza del ciclo, se non intervengono altri episodi o malattie, è il classico segno che è iniziata la gravidanza. Ma anche delle perdite molto leggere, improbabili per il ciclo, possono essere il sintomo della gestazione (cosiddetto falso ciclo). 

Ovviamente prima di cantare vittoria bisogna controllare che non si tratti di un semplice ritardo, dovuto in genere al cambio stagione, alla fatica, allo stress, e via dicendo. 

Il gonfiore al seno è un altro sintomo che si verifica, in genere, o all’inizio del mestruo oppure quando comincia una gravidanza. 

Il gonfiore del seno, seguito talora anche da irritazione e da dolore, è una caratteristica del primo trimestre di gravidanza, conseguenza dell’aumento del livello di ormoni estrogeni e progesterone. Inoltre le areole del seno tendono a scurirsi.

Se si notano, inoltre, delle perdite a distanza di 6-12 giorni dal concepimento, un leggero sanguinamento dalla vagina, questo potrebbe essere sintomo della gravidanza. 

Altri segni che possono essere spia della gestazione sono l’inizio di nausea, di vomito mattutino. Queste caratteristiche si verificano nelle prime settimane del concepimento. Possono anche essere sintomi del ritardo da ciclo mestruale.

La stanchezza e la sensazione di affaticamento senza che vi sia motivo apparente sono alcuni dei sintomi che si verificano, in genere, quando inizia la dolce attesa. 

La stanchezza tende a mostrarsi dalla sesta settimana dal concepimento in poi. 

Anche il dolore alla schiena, specialmente nella zona lombare, può essere un segno del concepimento. Tuttavia si tratta di un sintomo abbastanza bando, che può essere dovuto a sforzi, al mestruo, ecc. 

Molte donne all’inizio della gravidanza sperimentano delle voglie di cibo: questo sintomo, che viene di solito additato come classico della gravidanza, può anche verificarsi in altre fasi della vita, e non in tutte le donne, in ogni caso. 

Il frequente bisogno di urinare è un altro sintomo, non molto comune, ma spesso correlato alla gravidanza. 

Infine, fra i segni che possono accompagnare l’inizio della gestazione, anche il mal di testa, che può essere causato dall’aumento di ormoni nel corpo della donna. 

Alcune donne segnalano di aver riscontrato, all’inizio della gestazione, una scarsa capacità di concentrarsi, una certa confusione mentale e difficoltà di memoria. 

Tipiche, infine, le oscillazioni di umore, che però sono anche caratteristiche dell’inizio e della durata del ciclo mestruale e quindi non sono certamente dei segni molto affidabili dell’inizio di una gestazione. 

La pelle può subire alcuni cambiamenti: presenza di macchie sul viso (maschera della gravidanza), compara della linea scusa sul basso addome, acne, ma anche cambiamenti nei capelli e nelle unghie, che tendono a rinforzarsi. 

Articoli correlati