La balanite e balanopostite: cosa sono, sintomi, terapia 

balanite balanopostite

Balanite e balanopostite sono due termini usati per indicare due malattie sessualmente trasmissibili che colpiscono l’uomo.

Negli ultimi anni l’incidenza di queste due malattie è stata nettamente superiore rispetto al passato, per questo è importante conoscere la sintomatologia di questi due disturbi e capire come si contraggono e come si curano.

La balanopostite è un’infiammazione che colpisce l’interno della pelle del prepuzio, vale a dire di quel sacchetto di pelle che copre il glande.

Invece, la balanite è un’infezione che coinvolge solamente la pelle del glande.

La balanite in genere colpisce sia uomini circoncisi che non circoncisi, anche se quelli circoncisi possono effettuare una più profonda pulizia del glande e quindi evitare il problema più semplicemente.

Vediamo quali sono le cause che possono scatenare la balanite e la balanopostite.

Cause della balanite e della balanopostite

L’infiammazione della sommità del pene può essere dovuta a cause molto diverse.

La balanite può essere causata da:

  • candida, quindi da infezione da lieviti. La candida è presente in tutti gli individui sani, quindi il problema riguarda solamente la sua proliferazione incontrollata;
  • batteri, ed in tal caso si parla di balanite batterica;
  • diabete; è una condizione che può rendere più semplice contrarre questa infezione, in quanto l’aumento degli zuccheri nelle urine, se non si controlla bene la glicemia, rende la zona del glande più favorevole allo sviluppo di batteri;
  • pelle irritata a causa dell’uso di detergenti troppo aggressivi;
  • tumori della pelle (si tratta di un fenomeno molto raro);
  • infezioni sessualmente trasmesse, ad esempio l’herpes genitale;
  • infine, l’igiene intima scarsa e non corretta può favorire questa condizione.

Per evitare l’insorgere della balanite, sarebbe opportuno mantenere una corretta igiene intima nella zona del prepuzio e del glande, soprattutto se non si è circoncisi.

Inoltre se si ha il diabete bisogna tenere ben controllata la glicemia.

La balanopostite può essere a sua volta scatenata da cause diverse.

  • Scarsa igiene intima, con accumulo di batteri nella zona sotto il prepuzio;
  • infezione da candida, o da malattie sessualmente trasmesse come scabbia, sifilide, gonorrea;
  • diabete, per lo stesso motivo che abbiamo visto per la balanite;
  • infezioni, allergie ed irritazioni in zona;
  • psoriasi, eritemi causati da farmaci.

Sintomi di balanite e balanopostite

I sintomi della balanite sono tipicamente:

  • glande infiammato alla vista, rossastro, con eruzione cutanea sotto il prepuzio e sul pene;
  • dolore nel corso della minzione;
  • perdite biancastre o gialle dalla pelle;
  • prurito nella zona infiammata.

I sintomi della balanopostite sono:

  • restringimento a livello del prepuzio;
  • in alcuni casi sanguinamento;
  • irritazione della pelle;
  • dolore anche durante la minzione;
  • prurito, edema;
  • presenza di piccole lesioni e poi di erosioni squamose sulla zona colpita.

Balanite e balanopostite non sono malattie da trascurare. Per quanto caratterizzate dal decorso benigno se trattate per tempo, se invece vengono trascurate possono causare la fimosi, cioè un restringimento a livello del prepuzio che impedisce lo scorrimento sul glande.

In alcuni casi si rende necessario anche un piccolo intervento di chirurgia in loco.

Terapia della balanite e balanopostite

Balanite e balanopostite richiedono di essere immediatamente trattate.

La cura è farmacologia, e se ben svolta nell’arco di 3-5 giorni permette ai sintomi di scomparire.

Ci si deve quindi rivolgere al medico per farsi prescrivere la cura adatta al proprio caso.

La terapia per la balanite include farmaci antibiotici, con grande cura dell’igiene della zona. Se l’infezione da balanite è causata da lieviti il medico potrà prescrivere una crema antimicotica da applicare per una decina di giorni.

In alcuni casi viene prescritto l’antibiotico per via orale.

La cura della balanopostite è necessariamente mirata, quindi calibrata sulla base dell’agente che l’ha causata. Se il fattore è un’allergia, un’infiammazione o un’infezione, ciò richiede una cura diversa. In genere vengono prescritti antimicrobici specifici, creme al cortisone, e solamente nei casi in cui la balanopostite non accenni a guarire, viene consigliata la circoncisione.

In entrambi i casi è bene cercar di fare attenzione quando si hanno rapporti sessuali. In alcuni casi è opportuno che la terapia venga seguita anche dal partner, in quanto entrambe sono malattie sessualmente trasmissibili.

Nel corso della cura è bene inoltre curare l’alimentazione e assumere cibi ricchi di vitamina C, yogurt e alimenti integrali, e bere molta acqua. Bisogna inoltre curare con attenzione l’igiene intima.

Articoli correlati