Bambini e frutta secca

bambini frutta secca

La frutta secca è un alimento che può essere consumato a qualsiasi età, fin dall’infanzia. Qualora non vi siano intolleranze o allergie conclamate e non sia presente un rischio di ereditarietà delle stesse, la frutta secca, disidratata o essiccata può essere consumata anche dai bambini, a partire dallo svezzamento.
In questo modo, dai primi anni di età, anche i più piccoli possono cominciare a godere dei benefici della frutta secca.

Le proprietà di questo alimento particolarmente versatile sono molteplici. Tutta la frutta secca è nutriente, energetica e ricca di proprietà antiossidanti. Di facile reperibilità e assimilazione, fornisce velocemente un corretto apporto di proteine, fibre, vitamine e Omega 3.

Inoltre, contribuisce a rafforzare il sistema immunitario e favorisce il corretto funzionamento degli organi e la formazione dei nuovi tessuti.

Grazie al suo elevato potere calorico, poi, la frutta secca ha la rinomata capacità di fornire velocemente all’organismo l’energia di cui ha bisogno, soprattutto dopo uno sforzo continuato e un’abbondante sudata. I bambini sono sempre in movimento e sudano facilmente, perciò la frutta secca di qualità si propone anche come integratore alimentare sano e naturale.

La frutta secca non salata può entrare nella dieta bilanciata dei bambini fra il primo e il quarto anno di età. Opportunamente tritate e sminuzzate finemente, noci, mandorle e affini possono essere usate facilmente per arricchire pappe, passati e dolci.
Raggiunti i quattro anni di età e scongiurato il pericolo di soffocamento derivante dall’ingestione di piccoli bocconi, anche i bambini possono iniziare a mangiare porzioni di frutta secca intera.

Proposto per tempo e nella giusta quantità, questo alimento può diventare un ottimo sostituto dei dolciumi e degli snack confezionati.

La normale frutta secca è sostanziosa, golosa, croccante, ha forme curiose ed è in grado di stimolare i sensi, anche dei bambini.
La frutta disidratata come le albicocche, l’uva viola, il melograno e il cocco, è particolarmente ricca di gusto e di colori e si presta a diventare un efficace sostituto delle normali caramelle industriali.

Mixata secondo i gusti personali e conservata in confezioni richiudibili, la frutta secca può essere portata ovunque per essere consumata nelle occasioni più disparate, a scuola, al parco o dopo un allenamento sportivo.

In qualità di complemento e di arricchitore, invece, la frutta secca può essere proposta ai bambini nelle maniere più disparate. A colazione, nella zuppa di latte e nello yogurt, insieme ad avena e corn flakes. Oppure, come spuntino spezza-fame di metà mattinata, insieme a un frutto fresco e a una bella sorsata d’acqua. A merenda, con una spremuta o uno smoothie a base di acqua e frutta, per recuperare le energie spese giocando o studiando.

Articoli correlati