Mal di testa e raffreddore: cause e rimedi

Ogni giorno ci troviamo spesso a combattere con piccoli grandi disagi che minano la nostra tranquillità e ci fanno rallentare il ritmo. Raffreddore e mal di testa rappresentano una combo temutissima sia in ambito domestico che sul posto di lavoro: compaiono all’improvviso e occorre conviverci per un certo periodo di tempo in attesa che svaniscano. Il raffreddore è una malattia virale molto diffusa, che va a colpire le vie aeree superiori. I suoi sintomi tipici sono naso chiuso, starnuti e raucedine. Per quanto riguarda il mal di testa, esso si lega il più delle volte a stress di lavoro o ambientali, a uno stile di vita scorretto così come a squilibri ormonali. Ci sono molti rimedi di tipo naturale ai quali è possibile ricorrere, in entrambi i casi. E’ possibile rivolgersi anche alla pratica farmacia da banco online, per risolvere il disagio presto e bene.

Una dieta corretta è essenziale: cosa mangiare

Quando il raffreddore o il mal di testa compaiono è importante prestare attenzione a una dieta corretta. In caso di raffreddore occorre puntare su cibi sani e facilmente digeribili, specie quelli ricchi di vitamina C. Gli agrumi rappresentano i principali rimedi naturali nel trattamento della patologia: sono di grande sostegno alle difese immunitarie. Grande nemico del corpo in presenza del raffreddore è la disidratazione: bisogna sempre bere liquidi caldi spaziando dal brodo al té e al latte caldo. Consumare yogurt con fermenti lattici e probiotici può supportare le difese immunitarie. Tra i cibi che invece è meglio evitare ci sono gli alcolici (potrebbero agire sul gonfiore della mucosa nasale, peggiorandolo) ma anche il caffé e in generale le bevande che contengono caffeina, ritenute capaci di favorire la disidratazione. Anche in caso di mal di testa ci sono alcune regole alimentari da seguire. Non dovrebbero mai mancare i carboidrati (pasta, pane) meglio ancora se integrali, poiché ricchi di vitamina B che favorisce il rilassamento. Decisivo anche l’apporto di proteine, che devono essere leggere. Perfetta l’assunzione di carne bianca alla griglia o pesce cotto al forno/vapore. Cibi ricchi di magnesio come spinaci e avocado possono ridurre la tensione. Ma ci sono pure cibi da eliminare: sono quelli in scatola e le carni conservate (i nitrati possono causare mal di testa) ma anche il formaggio stagionato.

Le regole per vivere bene la casa

Sia in presenza di raffreddore che di mal di testa la regola aurea è la stessa: il riposo accelera la guarigione. Per combattere la congestione nasale è importante ricorrere all’uso di deumidificatori, inoltre è bene evitare sbalzi di temperatura. Le soluzioni saline sono l’ideale per la fluidificazione del muco, mentre la diffusione nelle stanze di casa di oli essenziali come menta e eucalipto favorisce una corretta respirazione. Il relax a letto è l’Abc contro il mal di testa: vengono azzerati gli stimoli quali luci, odori e rumori inoltre – sopraggiunto il sonno – il corpo non sente più il dolore (che al risveglio scompare). Anche i massaggi che distendono i muscoli sono un toccasana, poiché le contratture sono spesso all’origine del mal di testa. Un bagno caldo è un altro tipico rimedio casalingo, mentre per quanto riguarda gli oli essenziali quello alla lavanda è il migliore per ottenere un effetto calmante.