Tonno, un valido aiuto per perdere peso 

tonno-in-scatola-benefici

Mangiare pesce è davvero importante, è fonte di Omega 3 e fa bene alla salute del cuore. Un pesce che si trova spesso sulle tavole italiane è il tonno: sia fresco che in scatola, è un pesce saporito e gustoso, che piace molto anche ai bambini e può essere gustato in tantissimi modi diversi.

Ma il tonno non ha solamente queste qualità: questo pesce è anche un cibo ideale per perdere peso. Nonostante per lungo tempo non si sia guardato al tonno come ad un alimento perfetto per una dieta dimagrante, si è scoperto che la carne di questo pesce è un grande alleato per chi intende perdere peso, e non solo da fresco, ma anche in scatola.

Infatti i valori nutrizionali del tonno in scatola sono davvero molto buoni. Il tonno è un pesce ricco di acidi grassi essenziali Omega 3 come l’EPA ed il DHA, presenti soprattutto nella ventresca, la parte più pregiata del tonno.

Inoltre si tratta di un pesce che sazia molto, e che contiene anche sali minerali come selenio, fosforo e ferro, vitamina D, proteine. Insomma, è un pesce dalle mille prerogative: aiuta a mantenere ed anzi ad aumentare la massa muscolare e sostiene il metabolismo quindi è un perfetto ingrediente per la dieta.

I valori nutrizionali eccellenti del tonno lo rendono quindi un pesce davvero molto indicato per chi è a dieta. L’Omega 3 riduce la concentrazione di colesterolo LDL nel sangue e di trigliceridi. Inoltre è stato dimostrato che aiuta anche a contrastare l’accumulo del grasso molle, specie all’addome. Le calorie però sono maggiori per il tonno in scatola all’olio (259 kcal per 100 grammi), minori per quello fresco (circa 159) e ancora minori per quello al naturale (100 kcal).

Il tonno in scatola è eccellente quanto il tonno fresco, purché si opti per un prodotto di qualità (a pinne gialle), con carni compatte, non troppo scure (se sono scure è simbolo che è stato lavorato congelato e non fresco). Inoltre se possibile evitate tonni in scatola che contengano glutammato monosodico (è obbligatorio indicarlo sull’etichetta).
Il tonno fresco può essere cotto a vapore o in carpaccio, e ci sono tantissime ricette per gustare anche durante l’estate questo saporito pesce che piace proprio a tutti.

I vantaggi del mangiar tonno

Fa dimagrire, protegge la vista, è ricco di fosforo e magnesio, di protesine, previene l’artrite e diminuisce il rischio di infarto: il tonno è un pesce eccellente sotto diversi punti di vista.
L’indice glicemico del tonno è uguale a zero, e secondo un recente studio, il consumo di acidi grassi del pesce riducono le possibilità per le donne di ammalarsi di cancro al seno.
Alcune ricerche hanno anche correlato l’aumento del consumo di acidi grandi DHA ed EPA (che, come abbiamo visto, sono presenti nel tonno) ad una diminuzione del rischio di Alzheimer perché questo pesce, con le sue proprietà, aiuta a mantenere le capacità mentali e mnemoniche.

Il consumo di grassi Omega 3 aiuta anche a prevenire l’ipertensione, aiuta a combattere la degenerazione maculare della retina che è una patologia dell’occhio che si sviluppa con l’età. Sono noti gli effetti benefici del consumo di pesce sulla salute del cuore, per ridurre le malattie coronariche e cardiache mortali.

Il consumo di pesce, per le sue qualità, andrebbe effettuato secondo le linee dietetiche sulla corretta alimentazione almeno due volte a settimana. Attenzione però a consumare pesce con eccessivo livello di mercurio, soprattutto i bambini, le donne in stato di gravidanza e quelle che stanno allattando dovrebbero sempre assicurarsi che nel pesce non ci siano livelli di mercurio troppo alti.

Articoli correlati