Antiossidanti per il benessere del corpo

antiossidanti

Tra gli alimenti che sono capaci di migliorare lo stato di salute del corpo su più fronti, ci sono da prendere in seria considerazione quelli ad alto contenuto in antiossidanti, cioè molecole in grado di diminuire sensibilmente lo stress ossidativo indotto dai differenti tipi di radicali liberi.

I radicali liberi sono ad oggi considerati dalla scienza ufficiale una delle principali cause della degenerazione dei tessuti determinata dal loro invecchiamento precoce e da quella condizione, nota come denaturazione, che cambia la funzione di composti come le proteine funzionali, i DNA e i fosfolipidi di membrana.

Cosa sono i radicali liberi e perchè creano danni

Le molecole radicaliche sono elementi che per mezzo di un elettrone spaiato si possono legare ad altri composti cambiandone la funzione. Sebbene un corretto equilibrio tra ossidanti e antiossidanti elimini il rischio di problemi, con l’avanzare dell’età, o anche in risposta a stimoli esterni ed interni al corpo, le quantità di radicali possono superare di gran lunga la capacità del corpo di contrastarli, prevalentemente per mezzo del glutatione l’unico antiossidante endogeno, cioè auto prodotto dal corpo.

I danni che dette molecole possono provocare sono di diverso tipo in funzione del tipo di radicale prodotto. In linea di massima possiamo dire che i maggiormente pericolosi sono le specie reattive dell’ossigeno, che possono anche ossidare le lipoproteine a bassa densità determinando un danno all’endotelio dei vasi con conseguente loro sclerotizzazione, ma anche indurre danni al tessuto muscolare scheletrico e ai tendini e legamenti.

L’aterosclerosi è la principale causa delle malattie cardio circolatorie e dunque deve essere tenuta sotto controllo e a maggior ragione se si è superata una certa età.

In generale comunque i problemi causati dai radicali sfociano nella degenerazione dei tessuti e quindi nelle patologie neoplastiche.

Cosa ci fa produrre radicali e come possiamo contrastarli

Sono fondamentalmente di due categorie gli stimoli che inducono massicce produzioni di radicali, parliamo di quelli interni ed esterni al corpo, vediamoli insieme:

nel primo caso possiamo annoverare l’uso e l’abuso di farmaci, alcool e sigarette, ma anche l’introduzione nel corpo di alimenti che contengono tossine, soprattutto quelli conservati;
nel secondo invece abbiamo a che fare con l’inquinamento atmosferico, i raggi del sole ed anche lo stress psicofisico causato dallo sport o dalla frenesia della vita quotidiana.

Visto che insomma alcuni dei fattori che causano lo stress ossidativo non possiamo controllarli, è auspicabile prendere alcune precauzioni, soprattutto, ma non solo, di carattere alimentare.

Una corretta alimentazione ricca di frutta e verdure fresche, è ad alto tenore di antiossidanti ed è quindi funzionale per evitare problemi di salute, senza considerare il fatto che in questo tipo di alimenti sono presenti numerosi altri composti che coadiuvano il benessere del corpo in diverse maniere, ma questo è un altro discorso. Vediamo quali sono le principali molecole antiossidanti che si possono trovare negli alimenti:

  • vitamina C o acido ascorbico, si trova nelle arancie e in misura minore in altri frutti e verdura a foglia verde;
    acido alfa lipoico, uno dei pochi composti antiossidanti che si può trovare in alimenti di origine animale;
  • coenzima Q10 un enzima di sostegno alla produzione di energia nei mitocondri che sono aggrediti da specifici tipi di radicali;
  • alcuni amminoacidi detti solforati, vedi cisteina, taurina e metionina;
  • quercitina, uno dei più potenti contro le specie radicaliche dell’ossigeno si trova soprattutto nella mela;
  • resveratrolo, composto polifenolo estratto dalla buccia dell’uva;
  • n-acetyl cisteina, uno dei pochi antiossidanti indiretti, agisce infatti migliorando la presenza del glutatione, molecola auto prodotta dal corpo per difenderci dallo stress ossidativo.

Esistono molte altre sostanze che riducono i radicali liberi, ma quelle su citate sono le più comunemente utilizzate anche negli integratori, di cui ora andremo a parlare.

Utilità reale degli integratori antiossidanti

Alcuni prodotti sono pubblicizzati in TV e sul web come quasi fossero miracolosi, ma cosa c’è di vero? Come tutti gli integratori anche questa tipologia va utilizzata, al fine di essere veramente funzionale al benessere, nell’ambito di una dieta equilibrata e varia, in cui andranno ad aggiungere quello che manca.

Purtroppo oggi la frenesia della vita ci porta troppo spesso ad alimentarci con cibi tutt’altro che sani e che sono ricchi di composti dannosi per il corpo in differenti modi, inclusa la spinta a farci produrre radicali liberi.

Questa è la principale ragione che vede auspicabile l’uso ciclico di integratori alimentari che sono realizzati per fornire in una sola compressa elevate quantità di antiossidanti. Si pensi per esempio alla vitamina C, presente in 100mg per 100ml circa di succo d’arancia puro. Poichè la dose raccomandata di questo specifico composto è di 1g, va da se capire che assumere un litro di succo al giorno, può divenire difficoltoso, e la stessa cosa vale per tutti gli altri composti in questione.

Attenzione a cosa acquisti e a quanto paghi

Molto probabilmente stai pensando di utilizzare un integratore acquistato in farmacia, di quelli ben pubblicizzati alla televisione, ma fai attenzione perchè potresti accorgerti che stai pagando molto di più di quello che dovresti.

In effetti la stragrande maggioranza delle molecole antiossidanti su elencate, hanno un costo veramente irrisorio, ma se acquisti un integratore di quelli più noti, andrai a pagare anche tutta la pubblicità che viene fatta. Per questo motivo oggi, sempre più persone, comprano sul web in store dedicati come HealthIntegratori dove i prezzi saranno certamente molto più ridotti che in farmacia.

Pensiamo per esempio ancora alla vitamina C, vendiuta in farmacia alla “modica” cifra di 20 euro per 60cps da 500mg, mentre lo stesso tipo di prodotto si può facilmente trovare su internet a costi ben minori.

Infine segnaliamo alcuni buoni consigli da tenere in considerazione prima di acquistare qualsiasi prodotto di supplementazione:

  • leggi sempre attentamente la tabella nutrizionale, e se c’è qualche ingrediente che non conosci, cercalo su google;
  • se stai assumendo farmaci o soffri di qualche patologie, ascolta sempre il parere del medico curante prima dell’integrazione;
  • acquista su siti web che contengano recensioni di utenti, in questo modo potrai valutare la qualità del prodotto che vuoi prendere;
  • accertati che vi sia un regolare numero di partita iva.