Appendicite: i sintomi, le cause

colica addominale appendice infiammata

L’appendice infiammata è una patologia abbastanza comune. In questo articolo vogliamo scoprire insieme a voi quali sono le cause e i sintomi, i cibi da evitare e le conseguenze che ha sul nostro organismo per non farsi trovare mai impreparati.

L’appendice si trova nel nostro quadrante inferiore dell’addome, sulla destra. Per localizzarla meglio, possiamo dire che si trova leggermente sotto l’ombelico, dove si trova il fegato. Si ritiene che l’appendice abbia il compito di fare da filtro, svolgendo così un ruolo per il vostro sistema immunitario. Ancora non è comunque chiaro quale sia la funzione precisa per il nostro organismo. Quando si presenta l’appendicite vuol dire per l’appunto questa formazione si è infiammata, creando una sorta di gonfiore.

Quando l’appendice si infiamma, si possono presentare vari tipi di sintomi che ci fanno da campanello d’allarme. Chi soffre di appendicite solitamente avverte un forte dolore addominale, ha problemi di inappetenza, senso di nausea e vomito, aria nella pancia, stitichezza o diarrea e si può presentare la febbre. Nel caso in cui notate questi sintomi, il consiglio è di rivolgersi immediatamente a un medico. Solitamente basta una semplice visita medica per capire se ci si trova di fronte a un caso di appendicite oppure no. Altre volte sono necessari altri esami, come le analisi del sangue.

Per curare l’appendicite solitamente si ricorre all’intervento chirurgico, è comunque molto diffusa la pratica di iniziare prima con una terapia antibiotica. Ci sono poi dei cibi da evitare con l’appendice infiammata, perché potrebbero solo peggiorare la situazione. Una corretta dieta gioca, infatti, un ruolo importantissimo nel processo di guarigione e nella prevenzione dell’appendicite. Per evitare la comparsa dell’appendice infiammata ci sono vari cibi da evitare.

In generale è importante mangiare in modo sano ed equilibrato. Una dieta ricca di fibre è in grado di aiutarci a prevenire la comparsa di questa patologia. L’attività fisica è molto importante così come una dieta che sia priva di scorie.

Un’alimentazione scorretta porta a vari problemi a livello fisico come la comparsa di stipsi. Un’alimentazione scorretta e una mancata attività fisica portano a problemi a livello del colon. Le feci non riescono più a uscire in modo corretto e diventano più dure. Questi vanno poi ad accumularsi nell’appendice creando un’ostruzione. L’ostruzione comprime i vasi sanguigni e linfatici e comporta un aumento di germi dentro all’appendice che così si infiamma e può arrivare pure a rompersi.

Per prevenire questa patologia consigliamo di tenere sempre sotto controllo il peso e di mangiare in modo sano e praticare attività fisica. Consigliamo di mangiare più frutta e verdura possibile e di mangiare più legumi e cereali. Evitate i condimenti grassi, se usate pasta e pane.

Cercate di favorire farine di tipo integrale e aumentate la quantità di fibre che assumete giornalmente. Quando cucinate limitate sempre le quantità di grassi che usate. Meglio preferire dei tipi di cottura come al vapore, al cartoccio e così via. Meglio utilizzare grassi di origine vegetale e limitare il consumo di quelli a origine animale. Non eccedete con i fritti e mangiate spesso del pesce.

Articoli correlati