Artrosi: sintomi e terapia con acido ialuronico

Sentire dolori alle articolazioni durante i movimenti, provare fastidio o dolore premendo anche leggermente sull’articolazione e altri disturbi in queste aree, possono essere il sintomo che indica un processo degenerativo in atto, ossia, l’artrosi. Grazie alle nuove frontiere raggiunte dall’ortopedia, oggi i pazienti possono trovare sollievo dai fastidi dell’artrosi con l’utilizzo di innovative tecniche infiltrative. Si tratta della medicina rigenerativa ortopedica, un insieme di metodiche che vanno a stimolare la rigenerazione dei tessuti e del liquido sinoviale, cioè quello contenuto all’interno dell’articolazione.

L’artrosi, infatti, è l’usura cronica della cartilagine delle articolazioni che causa inizialmente fastidio nei movimenti che gradualmente si trasforma in dolore sempre più forte. Il dolore causato dall’artrosi si differenzia da quello dell’artrite per la frequenza e la durata, in quest’ultima infatti, si presenta prevalentemente di notte e viene avvertito in maniera continua.

Quello dell’artrosi invece, si manifesta durante le ore diurne e si avverte in maniera più intensa, durante i movimenti articolari, specie se sotto sforzo.

I casi più comuni di artrosi sono quelli che colpiscono il ginocchio, l’anca e le articolazioni della colonna vertebrale. Esiste anche un tipo di artrosi che colpisce le articolazioni della mandibola, detta, appunto, artrosi facciale.

L’artrosi cervicale colpisce la zona alta della colonna vertebrale, in quell’area corrispondente al collo, causando dolore e rigidità, mentre l’artrosi lombare si manifesta nella parte bassa della schiena e spesso viene considerata come una semplice infiammazione muscolo scheletrica, ossia il comune mal di schiena.

Sebbene i sintomi dell’artrosi si manifestino tra i 40 e i 50 anni di età, non si esclude che questa possa manifestarsi anche prima. Solitamente, le donne di età pari o superiore a 55 anni sono maggiormente esposte a essere colpite da artrosi, mentre gran parte delle persone oltre i 70 anni ne è affetta. Si stima che una persona su dieci soffra di artrosi.

L’artrosi consiste nella perdita di flessibilità ed efficienza della cartilagine di un’articolazione, dovuta alla sua usura. I casi più gravi possono anche coinvolgere interi gruppi di articolazioni, legamenti, ossa, muscoli e un liquido interposto tra i giunti di un’articolazione per ridurne l’attrito, che lubrifica naturalmente le parti, detto sinoviale. I dolori e i sintomi dell’artrosi variano da soggetto a soggetto e possono essere causati da tanti fattori, come il lavoro, abitudini posturali scorrette, fattori ereditari o semplice predispone del corpo, ma in genere sono più o meno simili nella maggior parte delle persone colpite:

  • Dolori all’articolazione durante i movimenti. Un esempio banale può essere un dolore al ginocchio quando si scendono le scale, o dolore alle mani quando si apre una porta pesante;
  • Fastidio o dolore articolare nei cambiamenti di temperatura tra le stagioni;
  • Toccando o premendo sulla zona dell’articolazione si prova fastidio o dolore;
  • Dopo un periodo più o meno lungo di inattività dell’articolazione, come, per esempio, dopo la notte, si prova rigidità o dolore, muovendola al risveglio;
  • In seguito a un controllo specialistico si notano piccoli speroni ossei sull’articolazione;
  • Si sentono degli scricchiolii all’articolazione quando si effettuano movimenti sotto sforzo; Questo sintomo si manifesta prevalentemente all’articolazione del ginocchio;
  • Si verificano rigonfiamenti o arrossamenti dell’articolazione. Questi ultimi sintomi sono piuttosto rari.

Indicazioni utili:

  • Attenzione al proprio peso;
  • Praticare attività fisica regolarmente;
  • Scegliere uno sport adatto per la propria condizione fisica.