Frutta da evitare in allattamento

frutta cosa fa male al piccolo

Legumi e frutta secca sarebbero da evitare o mangiare con moderazione per prevenire le coliche del bambino

Come consigliano le ostetriche, nella fase di allattamento, è fondamentale seguire una dieta variegata per fornire al piccolo tutte le sostanze nutritive necessarie per la crescita, abituandolo a digerire ed allenare il suo apparato digerente. Tuttavia, vi sono alcuni alimenti che sarebbe meglio evitare del tutto o mangiare con moderazione onde evitare possibili coliche al neonato ed alcuni tipi di frutta e verdura rientrando in questa categoria. Scopriamone di più.

Quale frutta non si deve mangiare durante l’allattamento?

I legumi e la frutta secca sono vivamente sconsigliati perché, come dimostrato da alcuni studi, tendono a provocare le coliche gassose nei bambini. Oltretutto, potrebbero modificare troppo il sapore del latte, rendendolo sgradevole al piccolo. Si tratta in particolare di:

  • asparagi
  • carciofi,
  • broccoli,
  • frutta dal sapore amaro (agrumi),
  • aglio curdo
  • cavoli
  • verze
  • peperoni

In realtà è possibile testare questi alimenti per vedere che effetto producono sul neonato. Se non si riscontrano problematiche particolari si può proseguire con prudenza a mangiare questi cibi.

In conclusione: non esistono frutti in grado di provocare, a priori,  particolari conseguenze al piccolo, gravi reazioni allergiche per intenderci. Il consiglio è quello di evitare ortaggi dal sapore forte e consumare frutta che sia realmente di stagione e di provenienza certa.

Probabilmente, una delle poche accortezze da prendere riguarda gli agrumi che generalmente devono essere consumati in quantità ridottissime per il loro sapore e l’alto contenuto di vitamina C che potrebbe causare dermatite da pannolino nel bebè.

Articoli correlati