Prostata ecco i sintomi che c’è un problema

PROSTATA

La prostata consiste in una ghiandola dell’apparato genitale maschile, che si trova nella cavità pelvica, sotto la vescica. Scopo della prostata è quella di produrre un liquido che esercita un’azione di protezione sullo sperma.

La prostata può causare diversi problemi di salute, e se ne parla ancora troppo poco: sono molti gli uomini che non fanno prevenzione e che non tengono in dovuta considerazione i sintomi che possono parlare di un problema in questa ghiandola delicata ed importante.

Una delle più temibili patologie che possono coinvolgere la prostata è il tumore, che risulta la prima causa di morte per l’uomo, secondo le statistiche. Ecco perché è opportuno imparare a decifrare i segnali che il corpo manda e che possono voler significare l’esistenza di un problema alla prostata, che può richiedere degli esami specifici per la tutela della salute.

Le grandi patologie che possono colpire la prostata sono il tumore alla prostata e la ipertrofia prostatica benigna.

I sintomi dell’ipertrofia prostatica benigna sono lo stimolo continuo ad urinare, sia durante il giorno che durante la notte; la difficoltà ad urinare ed il flusso ridotto della minzione.

Invece, il male ben peggiore, il tumore alla prostata, purtroppo è molto insidioso perché spesso e volentieri del tutto asintomatico. Questo tumore può svilupparsi nel corpo con l’ingrossamento della prostata ma in modo lento e senza dare segnali, e talora, quando ce se ne accorge, è troppo tardi per intervenire.

Il tumore alla prostata è uno dei più semplici da diagnosticare e anche da curare, ma bisogna poterlo cogliere per tempo. Il tasso di sopravvivenza è alto, ma bisogna essere davvero tempestivi con la diagnosi.

Ecco perché è bene fare attenzione a quei sintomi che sono dei veri e propri campanelli d’allarme del tumore alla prostata e che sono stati osservati di frequente nei pazienti che poi lamentavano la comparsa del tumore:

  • difficoltà quando si deve urinare
  • continuo bisogno di urinare
  • difficoltà nell’erezione
  • sensazione di pesantezza nella zona del retto e della vescica
  • sensazione di dolore durante la minzione
  • presenza di sangue nello sperma o nelle urine
  • sensazione di non riuscire a terminare di urinare in modo completo
  • dolore alle ossa.

Sperimentare uno o più di questi sintomi non equivale ad una diagnosi di tumore, ovviamente, ma è bene rivolgersi all’urologo o al medico e chiedere degli accertamenti ulteriori per controllare che la prostata si trovi in uno stato di benessere e normalità.

Articoli correlati