Rimedi Naturali per gli stati d’Ansia

attacco ansia

Tremori, pallori, sudorazione, accellerazione del battito cardiaco, sono tutti sintomi di un unico stato emotivo, ovvero dell’ ansia. Le cause possono essere tante, concatenate tra loro. “Ci possono essere vari tipi di ansia“, sottolinea la Dottoressa Claudia De Masi Psicologa a Roma.

Quella “reattiva” è dovuta ad un episodio traumatico, quella “anticipatoria” si scatena prevedendo un evento pericoloso, quella “generalizzata” non ha un oggetto definito. In tutti questi casi avviene un “corto circuito emotivo” che ci blocca e ci fa stare male. Il supporto dello psicologo è fondamentale per risolvere una situazione cronica, per chi ne soffre saltuariamente e alla ricerca di soluzioni veloci, qui sotto abbiamo invece riassunto alcuni rimedi naturali per fronteggiarla.

Camomilla

probabilmente l’ingrediente naturale piú famoso con effetti calmanti. La camomilla contiene due sostanze chimiche che favoriscono il rilassamento: l’apigenina e la luteolina. Diversi studi condotti nell’ Università della Pennsylvania hanno rilevato che i pazienti con disturbo d’ansia generalizzato che assumevano integratori di camomilla per otto settimane presentavano una significativa riduzione dei sintomi di ansia rispetto ai pazienti a cui veniva somministrato un placebo.

Lavanda

ci sono parecchie ricerche che evidenziano come i massaggi effettuati con olio di lavanda rilassino ed aiutino a combattere gli stati d’ansia. Il massaggio è in grado di abbassare la pressione sistolica che spesso si innalza a causa dello stress. Prova a mettere qualche goccia di olio essenziale di lavanda sul tuo cuscino o nella tua vasca da bagno, oppure aggiungi qualche goccia a una tazza di acqua bollente e inspira per avere un rapido effetto calmante. Puoi persino applicare qualche goccia sulla tua pelle: è uno dei pochi oli essenziali che possono essere applicati direttamente sul corpo. Anche la vaniglia allieva i sintomi di ansia. In uno studio condotto presso il Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York, i pazienti sottoposti a risonanza magnetica che respiravano aria profumata alla vaniglia erano meno ansiogeni rispetto a quelli che respiravano aria non profumata.

Lisina

L-lisina è un amminoacido, responsabile dei messaggi chimici che partono dal cervello chiamati neurotrasmettitori. Gli studi hanno dimostrato che le persone che assumevano supplementi di L-lisina erano riusciti a ridurre i sintomi di ansia e stress. La L-lisina si trova comunemente nella carne, pesce e fagioli e viene anche venduta come integratore orale.

La luce naturale

quello di esporre il corpo al sole è il  modo migliore e piú semplice per aumentare la produzione di vitamina D, che riduce i sintomi di disturbi d’ansia e depressione. Una breve pausa di 15 minuti non solo ti toglierà lo stress, ma ti permetterà anche di cogliere i benefici dell’attività all’aperto. Passeggiare immersi nella natura aiuta, uno studio giapponese ha scoperto che le persone che camminavano attraverso una foresta per 20 minuti avevano livelli di ormone dello stress più bassi nei minuti che seguivano la passeggiata rispetto a quelli che la facevano in un’area urbana. Il sole inoltre stimola la produzione della serotonina, vero e proprio “ormone della felicità”.

Esercizio Fisico

l’attività fisica non solo ti farà sentire meglio con te stesso, ma riempirà il tuo corpo con endorfine di benessere. Alcuni ricercatori ritengono addirittura che l’ aumento del calore corporeo , un risultato naturale dell’esercizio fisico, possa alterare i circuiti neurali che controllano la funzione cognitiva e l’umore, compresi quelli che influenzano la serotonina. I ricercatori ritengono che questa risposta possa far star meglio il tuo umore, aumentare il rilassamento e alleviare i sintomi dei disturbi d’ansia.

La dieta

ci sono alimenti che aiutano ad aumentare lo stato d’ansia, quindi bisogna starci alla larga. Ad esempio la caffeina, da una parte è un potente energizzante, dall’ altra può renderti nervoso e ansioso. Prova a ridurre i caffè che prendi durante il giorno e osserva se noti una diminuzione dei sintomi di ansia. Puoi anche provare a passare a un drink con meno caffeina che ha più benefici per la salute, come il tè verde. Siate consapevoli delle altre fonti di caffeina che possono essere presenti nella vostra dieta come soda, cioccolato, tè e in alcuni farmaci da banco.

Le carenze di magnesio, vitamina B12 e zinco sono state collegate alla formazione di sintomi dei disturbi d’ansia. I vegani e i vegetariani in particolare dovrebbero monitorare il loro consumo di vitamina B12, poiché la vitamina si trova solo nei prodotti di origine animale. L acrenza di vitamina B12 può portare anche a stati di depressione.

Articoli correlati