Perdite marroni prima dopo o durante le mestruazioni: cosa sono e quando bisogna preoccuparsi

perdite marroni prima e dopo il ciclo

Comunemente chiamate perdite marroni, sono quelle perdite di sangue scure che non sono di tipo mestruale che possono comparire nel periodo intra-mestruale, tra un ciclo e l’altro, oppure poco prima delle mestruazioni vere e proprie. Le cause dello spotting, questo è il termine tecnico utilizzato dai ginecologi per definire queste false mestruazioni, che sono diverse da soggetto a soggetto e variano in base al origine che le determina. Nella maggioranza dei casi non sono tali da dover destare particolari preoccupazioni ma, certo è che non devono mai essere sottovalutate, specialmente in presenza di episodi ripetuti.

Perdite marroni prima o dopo le mestruazioni: cause principali

Le perdite marroni prima o dopo del ciclo sono un fenomeno abbastanza normale. Quando infatti le mestruazioni terminano, i residui di sangue ancora presenti nell’utero e nella vagina, possono avvenire accidentalmente e senza alcun preavviso (come ad esempio il tipico mal di pancia o mal di testa premestruale). Si tratta di un vero e proprio meccanismo naturale che non implica alcun tipo di patologia particolare. Il colore marrone è legato esclusivamente alla mancanza di ossigeno ad altre tempo trascorso. Dunque, le perdite marroni subito dopo o prima delle mestruazioni non sono considerate ciclo ma, semplicemente il corpo che si ripulisce, prima dell’arrivo del nuovo ciclo mestruale.

Perché compaiono le perdite marroni senza mestruazioni

Ti stai domandando “perché ho delle perdite marroni ma senza mestruazioni vere e proprie?” La mancanza del ciclo mestruale e l’esclusiva comparsa di perdite marroni può derivare da molteplici cause e proprio per questo motivo, onde evitare qualsiasi sorta di autodiagnosi, consigliamo di consultare direttamente un medico specialista. Sulla base dei vostri sintomi ed i risultati di eventuali analisi che vi farà fare saprà sicuramente indicarvi la diagnosi corretta. Tra le motivazioni più accreditate segnaliamo: forte periodi di stress psico-fisico, alimentazione scorretta, gravidanza, cisti dell’utero, depressione o altro ancora.

Cosa fare in caso di perdite marroni

Alla luce di quanto detto, possiamo concludere ricordando che, le piccole perdite vaginali marroni dopo il normale ciclo, più o meno abbondante, non devono destare preoccupazione, in quanto ascrivibili ad un precedente sanguinamento. Tutto sommato, considerato che potenzialmente, la motivazione potrebbe essere anche collegata ad altro, consigliamo sempre e comunque di rivolgersi ad uno specialista per trovare la soluzione migliore e porre fine alla sensazione di fastidio e disagio che questa condizione comporta.

Articoli correlati