Verità e falsi miti sul dimagrire velocemente

paleo dieta

Ogni anno in questo periodo su internet così come sugli altri media, cominciamo ad essere bombardati di pubblicità e di articoli che ci suggeriscono i metodi più efficaci ed innovativi per rimetterci in forma in vista dell’estate. Questo perchè diventa prioritario soprattutto per le donne, perdere quei kili di troppo accumulati durante l’inverno. Ogni anno da aprile a giugno è una corsa all’ultima disciplina fitness di tendenza, a creme, drenanti e massaggi tonificanti. Arrivati al mese di giugno poi, quanti tra coloro che hanno tentato, come ogni anno, l’impresa impossibile di perdere peso in poco tempo, saranno soddisfatti dei risultati raggiunti e di quello che vedono allo specchio?

Perdere peso nel giro di poco tempo è possibile o si tratta di una bufala che non ha riscontri oggettivi? A dir la verità, dimagrire velocemente è possibile: il problema, però, non è tanto stabilire se questo possa succedere veramente, quanto piuttosto capire quali potrebbero essere le conseguenze per la salute di una situazione del genere. Un calo ponderale repentino, infatti, oltre a essere rischioso può avere effetti collaterali evidenti dal punto di vista estetico, con smagliature e segni sulla pelle destinati a rimanere ben impressi. Inoltre, non è da escludere la possibilità che, così come è stata veloce la perdita di peso, altrettanto rapido si possa rivelare un nuovo incremento ponderale.

Molti prodotti dimagranti a disposizione in commercio, in effetti, promettono di far dimagrire non solo senza alcuna fatica, ma addirittura in fretta. Uomini e donne si lasciano allettare da tali circostanze: non ci sono regimi alimentari insopportabili da seguire né faticose sedute in palestra da rispettare. Se cercate online di metodi ne troverete davvero tanti, e spesso diversi tra loro (vi consigliamo la lettura di questo interessante articolo su come dimagrire velocemente pubblicato dal sito projectinvictus.it): basti pensare, per esempio, agli acceleratori del metabolismo con l’ananas, oppure agli integratori al caffè verde. Non di rado, tuttavia, l’efficacia di questi prodotti non ha mai ottenuto dei riscontri ufficiali e scientifici.

Si potrebbe optare, allora, per delle diete che permettono di perdere peso nel giro di poche settimane: in questo caso gli effetti non sono in discussione, nel senso che il calo ponderale si verifica realmente, ma ciò che deve essere approfondito è lo stato di salute che ne deriva. Un esempio di regime alimentare di questo tipo va individuato nella bikini body diet che è stata perfezionata da Kayla Itsines, una personal trainer australiana che ha messo a punto una dieta con cui nel giro di quattro settimane si può sfoggiare un fisico più asciutto. Non si tratta di una dieta vera e propria, nel senso che i cambiamenti apportati al modo in cui si mangia devono essere abbinati al movimento fisico. In ogni caso il punto di forza del procedimento consiste in piccoli pasti frequenti, da consumare una volta ogni tre ore, dal contenuto di proteine elevato.

Un altro esempio di dieta che promette e permette di dimagrire in tempi rapidi, ma soprattutto di gonfiarsi, è la low-fodmap, che fa riferimento agli zuccheri a catena corta, tra i quali lo xilitolo, il lattosio e il fruttosio, che possono essere assorbiti a livello intestinale con difficoltà. Il consiglio, quindi, è quello di eliminare gli ingredienti che contengono tali elementi, dal momento che essi ogni volta che non vengono metabolizzati per effetto dei batteri intestinali fermentano, e pertanto agevolano il gonfiore innescando la produzione di gas. La dieta in questione raccomanda di consumare il mais, la quinoa e il riso al posto della pasta di grano, ma anche di evitare le prugne, le pere e le mele, cioè i frutti che fermentano. Anche i carciofi, i cavoli e gli asparagi dovrebbero essere consumati in quantità ridotte. Insomma, è vero che si può dimagrire velocemente, ma a quale prezzo?

Articoli correlati