Decorso post operatorio di ernia inguinale: quando si possono riavere rapporti sessuali

ernia inguinale

Il decorso post operatorio di ernia inguinale prevede delle regole basilari da rispettare, per evitare di avere problemi e consentire una guarigione completa. Vedremo quindi, sia quando riprendere l’attività sessuale che qualsiasi altra routine come accadrebbe nella vita di tutti i giorni.

Una delle prime domande da parte di un paziente operato all’ernia inguinale, è quella conoscere quali sono i tempi corretti di guarigione per tornare a fare sport e sesso. Trattandosi di un intervento poco invasivo e con anestesia locale, i dottori raccomandano circa 20 o 30 giorni di riposo.

Mediamente il tempo ideale per riprendere i rapporti sessuali è fissato a tre settimane, salvo una ripresa più veloce da parte del paziente, che dovrà seguire il “buon senso” per comprendere realmente e ascoltare il suo corpo se è pronto.

Il recupero dopo aver subito l’operazione all’ernia inguinale può dipendere molto dal soggetto, motivo per cui è indispensabile parlarne con il proprio medico d famiglia, in modo tale da valutare insieme a lui il singolo caso.

I fattori che potrebbero variare sulle tempistiche di guarigione possono essere svariati: il peso, la tipologia di lavoro, il tipo d’ernia, l’età del paziente e le eventuali malattie represse.

Le attività che coadiuvano la ripresa sessuale

Oltre all’attività sessuale, vi sono quelle associabili alla vita di tutti i giorni, tra cui lo sport, andare a fare la spesa e non meno importante, il lavoro. Dopo un intervento chirurgico di laparoscopia inguinale, è assolutamente importante evitare sforzi fisici pesanti.

Andrebbero distinte le attività più semplici e leggere, da quelle più complesse. Se si svolgesse un lavoro da ufficio e quindi sedentario, tecnicamente si potrebbe rientrare anche nel giorno successivo all’intervento chirurgico.

Lo stesso concetto del riposo, vale anche per le attività sportive, i cui tempi stimati per poter riprendere sono di circa 10 o massimo 15 giorni. Trascorso questo periodo, sarà possibile giocare a calcio, a tennis e dedicarsi a qualsiasi altra passione (anche nel caso si volesse fare una fisiokinesiterapia) di tipo non professionale / agonistico.

I tempi di decorso post operatorio di ernia inguinale, si allungheranno per quei soggetti di età avanzata, con determinate problematiche (presenza di malattie o patologie degenerative).

È sempre importante parlarne con il proprio medico di famiglia per valutare e farsi consigliare con un suo parere specifico.