Tipi di Pelle: a ognuno il suo rimedio!

Che esistano vari tipi di pelle è, letteralmente, sotto agli occhi di tutti. Grassa, normale, secca o sensibile sono aggettivi che sentiamo di continuo accostati alla parola pelle, ma le caratteristiche di ogni tipologia e il modo migliore per prendersene cura rimangono
tutt’ora aspetti poco noti. Fattori genetici predispongono ogni persona alla nascita ad avere determinate caratteristiche cutanee, che possono essere accentuate da diversi fattori, e sfociare in disturbi che variano a seconda del tipo di pelle. Fortunatamente esistono rimedi appositi in grado di agire in modo mirato su questi disturbi. Tra gli ingredienti e i principi attivi dei cosmetici in commercio, i prodotti dell’alveare risultano particolarmente efficaci per prevenire e  contrastare gli inestetismi della pelle: miele, pappa reale, propoli e cera d’api posseggono infatti caratteristiche in grado di adattarsi alle diverse esigenze cutanee.

Disturbi della Pelle: è solo questione di geni?

Per quanto il fattore genetico abbia un peso importante nel determinare sia i tipi di pelle che la presenza di disturbi cutanei, una serie di fattori sono in grado di influenzare più o meno negativamente quest’ultimo aspetto. La mancanza di sonno, la presenza di allergie e il fumo sono infatti in grado di portare ad un invecchiamento cutaneo precoce, così come l’esposizione ai raggi solari senza adeguati filtri. Fattori ormonali e un’alimentazione poco equilibrata possono invece essere alla base di uno dei disturbi più diffusi, erroneamente ritenuto tipico solo dell’età giovanile: l’acne. Assai diffusa è anche la couperose, che si manifesta con macchioline rossastre, sulla quale sono noti gli effetti peggiorativi causati dall’abuso di alcool e da una dieta povera di vitamine. A questo proposito
è necessario tenere a mente che la pelle risente anche di fattori psicosomatici, pertanto prendersene cura significa anche prendersi cura del
proprio benessere psicofisico e per farlo bisogna saper riconoscere la propria tipologia di pelle, per poter utilizzare soluzioni efficaci e mirate.

Tipologie di Pelle del Viso e rimedi ad hoc

Pelle Normale

La pelle è normale quando si presenta liscia e uniforme, senza problematiche legate a screpolature, squamature o imperfezioni. Nonostante il suo aspetto regolare, la pelle normale non è però immune dai comedoni, meglio noti come punti neri. Pertanto, per prevenire la presenza di impurità e necessario effettuare una detersione quotidiana. A questo scopo sono indicate sia le formulazioni liquide che tutti quei saponi solidi formulati appositamente per la pelle del viso con cera d’api, miele e altri componenti naturali.

Pelle Secca

La pelle può essere secca sia in caso di disidratazione (dovuta per esempio all’aggressione degli agenti atmosferici) o per una produzione di sebo troppo limitata. In entrambi i casi è necessario idratare a fondo: ideali in questo caso sono le creme a base di miele e, in caso di pelli danneggiate, quelle nutrienti con pappa reale. Per questo tipo di pelle è più indicata la detersione con latte detergente, che assicura una dose extra di idratazione.

Pelle Grassa e Impura

La pelle è grassa quando si verifica una produzione eccessiva di sebo che è, nella maggior parte dei casi, causata da infezioni batteriche in atto. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la pelle grassa è molto delicata;
per prendersene cura è necessario utilizzare prodotti che non siano troppo aggressivi ma che siano nel contempo in grado di ridurre l’effetto oleoso e la presenza delle impurità. Lo stesso discorso vale a maggior ragione per la cosiddetta pelle mista, dove ad aree di secchezza cutanea si alternano zone con produzione di sebo eccessiva. I rimedi più adatti sono quindi tutti quei preparati che idratano ma
anche riequilibrano l’eccessiva presenza di sebo, senza seccare o aggredire. In caso di disturbi della pelle come l’acne, un valido aiuto è rappresentato dal propoli, che vanta proprietà
antibatteriche naturali
.

Pelle Sensibile

Infine, la pelle sensibile si presenta come molto sottile e perciò assai delicata e suscettibile agli agenti atmosferici. Si
tratta di un tipo di pelle altamente irritabile, spesso soggetta a couperose e danneggiamenti capillari. Per prendersene cura al meglio è necessario utilizzare, accanto a detergenti molto delicati,
creme idratanti e lenitive. Esistono per esempio creme antirossore a base di miele e cera d’api, che sono sostanze note sia per il potere nutriente che per quello emolliente.